I nuovi Re

Madrid - Banco de Espana
Madrid - Banco de Espana

Ho un amico ingegnere. Ama parlare di politica. Anzi di macro-politica, quindi grandi scenari: globalizzazione, libero mercato, democrazia economica, G20, centralità del mondo occidentale e cristiano.
E' bravo, si documenta, sa argomentare bene le sue tesi.
Al contrario, io navigo sempre in un mare di dubbi.
La certezza, per me, è come Itaca: sempre lontana, sempre all'orizzonte.
Quindi, ragionamenti a non finire.

Il dubbio vs. la certezza!

 
L'altro giorno, durante l'ennesima discussione, ho accennato ai nuovi Re, al nuovo Impero. Quello che definisco il REGNO della finanza planetaria, che nessun governo riesce a  controllare, anzi è il REGNO che controlla i debiti sovrani dei singoli Stati e, quindi, la loro politica. E mentre il singolo Paese ha una sovranità limitata dalla propria geografia e dal proprio diritto, il REGNO è un'entità liquida e astratta, oserei, quasi invisibile. Può effettuare transazioni finanziarie, via Internet, da qualsiasi parte del mondo.

Con pochi click si arricchisce condizionando pesantemente la vita di milioni di persone.
Altro che democrazia, libero mercato e centralità occidentale...
"Liberamente" e "democraticamente", da cittadini siamo diventati sudditi.


Il mio amico ingegnere si è convinto a rifare qualche calcolo...

23.06.2012