Amori

Ho visto amori sfiniti,
avviliti, umiliati,
morire senza esser ricambiati.
Li ho visti annegare
nella piena del fiume del dolore,
tra i vortici fluttuanti,
nel mare dell’umana indifferenza.
Li ho visti precipitare,
alla cascata del rancore,
sprofondare e non riemergere più.
Ne ho visti, invece, altri volare,
salire fino al cielo cavalcando
il colorato arcobaleno,
salire oltre le nubi a cogliere il calore,
dei radianti raggi dell’adorato sole.
Poi, so del mio, sospeso qui a metà,
nel limbo, senza alcuna realtà,
ne buona, ne cattiva,
attende di sapere, se alfine muoia o viva.


Cava de' Tirreni  18/07/2011