Notte di San Lorenzo
 
C'è una terra a occidente
che scuote il silenzio
di ogni stella.
Non ci sono cupole,
ma racconti di cisto e di vento.
L'isola ha un solo suono.
Dimentica quel canto
stanco pescatore di coralli
che tieni in grembo
una nave di carta
insieme ai tuoi sogni.
Guarda una sola volta,
la scia di una stella
per fermare un desiderio.

Aggiungi o cancella.
C'è una terra a occidente,
roccia fra le rocce,
a sfidare il tempo
con punte di lancia aragonese.
Nel dormiveglia
una terra di pace
oltre il muro dei secoli...
il cielo che s'allontana,
un'onda che ritorna.
Una diversa innocenza
diventa memoria.
Mai più un ricordo.
Un'altra terra per me soltanto.
Una tregua.