Notte romana

Volume

 

Roma - Il Pantheon di notte
Roma - Il Pantheon di notte

Intorno a noi, i palazzi
donavano finestre
e sorrisi, tra vetri lucenti
e legni antichi.

Lo scroscio dell’acqua
s’insinuava, lieve,
tra i nostri cuori
rapiti e stregati.

Il placido bisbiglio nel buio
lambiva i nostri versi,
soffici carezze
d’intensa seduzione.

Il cigno che danzava
nei nostri corpi,
sazio di tanto amore,
si levava come candida
cometa verso il cielo.

Il tempo fermo,
l’umanità condensata
in tenue, magico spazio.
E noi, teneri amanti
nel cuore dell’universo.

Leali, senza veli,
limpidi ostaggi
di stelle fulgenti,
completamente persi
tra sbrigliate fantasie
e ardenti desideri.

24/09/2011