Il luogo della poesia vol. 1°


Segni

Volume

 

Madrid - Scie aeree
Madrid - Scie aeree

Non sarà la Signora Morte
a spegnere la mia canzone.
Naturale, necessaria,
ci dona soffici ali per
librare lassù nel cielo.

Colei che osteggia il mio canto
appare lontana e senza senso.
Trafigge carne e pensiero.
Lascia segni che svelano
solchi di dolore.

Non l’ho ancora salutata.
La temo, la sento e la vedo
tutti i giorni, a me intorno.
E’ germoglio senza vita.
E’ rondinella senza ali.

E’ serpe che si nutre
di pietosa speranza.
Ai piedi dell’altare
si ostinano a chiamarla
Divina Sofferenza.

11.12.2012


La Certosa

Volume

 

Padula - Certosa di San Lorenzo
Padula - Certosa di San Lorenzo

Nel chiarore del vespro invocato,
tonache bianche e ombre consuete
incedono lente col capo chinato.

Angelici canti e rose sbocciate,
geometrici segni e umide albe,
veli nebbiosi e parole negate.

Luogo di pace e di vera pazienza
ove fratelli quieti e obbedienti
bramano verità e pura sapienza.

Regole severe e legni tarlati,
rumori di chiavi e sordi silenzi,
letture divine e cappucci calati.

E quando, infine, chiama la morte,
è per tutti davvero un gran giorno,
a nuova vita lassù si apron le porte.

L’algida terra adesso diventa letto,
ben oltre il cielo attende la dimora,
una croce di legno sorgerà sul petto.

24.10.2012


La cattura

Volume

 

E’ così che canto
le canzoni d’amore.
Lo sguardo all’infinito,
nel mezzo la gioia
di una carezza al cuore.

E’ solo luce
che emoziona,
mani inquiete e gentili
stanno cogliendo un fiore.

Un’altra traccia
segnerà la mia anima.
Ogni volta un nuovo gioco,
ogni scatto un’illusione.

20.09.2012


Blu Roma

Volume

 

Roma - Via Madonna de' Monti
Roma - Via Madonna de' Monti

Piccole punte
luminose e disperse,
ricamo gentile
di trame mai finite.

Ognuna racconta
un pensiero nascosto,
una strada mai percorsa,
un destino mancato.

E lo spazio che assedia
la mente mia
offre rette, curve
e superbe simmetrie.

Un angelo scorgo in alto.
E’ dolce! E’ forte!
Cavalca la tigre
dei sogni miei.

Riccioli d’amore
e bighe trionfali,
palazzi luccicanti
e note in lontananza.

Luogo per ogni tempo,
frontiera senza leggi,
soffice cuscino
di tanti miei perché.

12.03.2012


Uccelli

Volume

 

Cilento - Marina di Camerota
Cilento - Marina di Camerota

Piccini festosi
dal fresco sorriso,
saltelli e trilli,
danzatori incerti
sfuggono timorosi
la bruma salmastra.

Occhi attenti
di madre premurosa
che prepara
alla vita
e oscure insidie
tiene lontano.

Lucenti piume,
baciate dal sole,
amate dal vento,
su ali veloci
spandono profumo
e stupore e luce.

L’eterno fanciullo
che tutto osserva
e niente tace, mai pago
di siffatta magia,
porge la fronte
al blu dell’immenso.

E’ nuda la sua anima,
cerca la verità,
s’incammina
per nuovi mondi
saziando i propri sogni
di poesia, pace e libertà.

18.02.2012


Rione Monti

Volume

 

Roma -  Via Baccina
Roma - Via Baccina

La luce dell’arte
eternamente accesa,
chiese e santi
in ogni punto,
la storia la respiri,
te la senti addosso.

Soave groviglio
di vicoli e botteghe,
di odori e di bisbigli.
Appassionata donna,
con incedere lieve,
si lascia scoprire.

Nella piazza, alla fontana,
i bimbi corrono giocando,
con la tata
o con la nonna,
aspettando il sabato
e la mano della mamma.

Capelli rossi o pelle nera,
dal Gobi o dalle Ande,
tutti assieme,
vivaci e colorati
vestono la metafora
de “er monno intero”.

E’ da queste parti
che convivono
antiche tradizioni
e mode passeggere,
vecchi abitanti
e nuovi residenti.

Il “monticiano” autentico,
popolano e sognatore,
incrociando il novello vicino
ne osserva incuriosito
l’eleganza, le maniere
e, forse, anche il forziere.

20.11.2011


Scario

Volume

 

Cilento - Scario
Cilento - Scario

Deliziosa carezza,
gioiello dell’anima,
come una brezza lieve
si spande quieta
dalla montagna al mare.

L’azzurro là in fondo
si cala baciando il blu.
Il ritmo gentile delle onde
ci regala un velo dipinto
con armoniose pieghe.

Magica costiera
con acque color cobalto
tra riflessi e trasparenze.
La roccia levigata dal sole,
dai flutti e dal vento.

Le case piccine
tutte attaccate,
bianche, giallo e rosa.
I tetti tutti uguali.
La chiesa maestosa.

La gente nasce e
non sa dove muore.
In giro per il mondo
sognando ulivi, fichi
e, della terra natia, l’odore.

A chi rimane, le amate radici,
gli uccelli canterini,
l’assenza del domani.
E’ qui l’innocenza,
è qui la speranza.

04.11.2011


Vento

Volume

 

Cilento - Una giornata ventosa a Scario
Cilento - Una giornata ventosa a Scario

L’aria volteggia e rotola
tra flutti sbuffanti,
svanite spume
e urli di gabbiani.

Nuvole bianche
volano allegre
e petali dipinti
veleggiano silenziosi.

Le barche irrequiete cercano
l’ancora e, vagando
tra impetuose onde,
porgono la fronte al cielo.

Le farfalle, a tal cospetto,
deboli e rassegnate,
bramano certezze,
silenzio e pace.

Soffia amico mio!
Pulisci i miei peccati
e portami lontano
tra sogni e libertà.

21.10.2011


Donna sul terrazzo

(a tutte le donne...)

Volume

 

Spagna - Donna sul terrazzo a San Sebastian
Spagna - Donna sul terrazzo a San Sebastian

Lo sguardo penetra
l’immensità della luce
e il tuo corpo si carica
di magica energia.

Essa ti regge
dagli infiniti perché.
Lenisce le offese
del tempo.
Ci dona
le tue operose mani.
Ti fa madre di tutti noi.

Possente e gentile
come un fiorellino
che buca l’asfalto,
la tua forza nasce
dall’anima e, mutando
in luminosa bellezza,
soffia teneramente
sulle ali della vita.

E’ l’amore il tuo destino,
esso è la rugiada
che disseta
le verdi passioni,
grondanti d’incanto,
velate di mistero.

Farfalle intrise di grazia,
libellule fragranti di rosa
intorno ti fanno concerto
e il desiderio di te
diventa eterno.

Le onde di angoscia
da cui fuggivi in passato
si sono dissolte.
Adesso accarezzi il cielo
nelle notti d’estate.

Le luci sono ancora
lontane e irraggiungibili
ma non temere,
il domani è già tuo.

08.10.2011


Notte romana

Volume

 

Roma - Il Pantheon di notte
Roma - Il Pantheon di notte

Intorno a noi, i palazzi
donavano finestre
e sorrisi, tra vetri lucenti
e legni antichi.

Lo scroscio dell’acqua
s’insinuava, lieve,
tra i nostri cuori
rapiti e stregati.

Il placido bisbiglio nel buio
lambiva i nostri versi,
soffici carezze
d’intensa seduzione.

Il cigno che danzava
nei nostri corpi,
sazio di tanto amore,
si levava come candida
cometa verso il cielo.

Il tempo fermo,
l’umanità condensata
in tenue, magico spazio.
E noi, teneri amanti
nel cuore dell’universo.

Leali, senza veli,
limpidi ostaggi
di stelle fulgenti,
completamente persi
tra sbrigliate fantasie
e ardenti desideri.

24.09.2011


Ali di Libertà

Volume

 

Roma - Quartiere Monti, dalla terrazza di Salvatore e Roberta
Roma - Quartiere Monti, dalla terrazza di Salvatore e Roberta

Mi levo soave
verso l’immenso.
Il battito d’ali
corre col cuore.
L’odore di libertà
inebria il pensiero.

Penetro lo spazio,
il tempo vibra intorno.
Su, su, sempre più su,
l’azzurro mi veste,
la luce mi nutre.

Adorate libellule,
leali principesse
dei sogni miei,
vorrei avervi accanto
e della mia gioia farvi dono.

Le terre, gli oceani, i deserti
non mi mancheranno,
la felicità è dentro di me.

18.09.2011


La terra abbandonata

Volume

 

Costa d'Amalfi - Albori, rudere con terreno incolto
Costa d'Amalfi - Albori, rudere con terreno incolto

Scalzo per i campi,
pantaloni consunti,
una corda alla cinta
e la zappa lucente.

Giorni intensi di fatica
e vuoti di speranza
guidavano l’incedere
tra zolle inaridite.

Il latte munto,
il letame appena mosso
donavano l’iniziale
disincanto alle giornate.

E l’orto, e poi la vigna,
e la cantina, e la semina.
Tanto, forse troppo,
per un pezzo di pane.

Una vita dura,
lo sguardo al cielo
e il cappello
tra le mani.

Basta! E’ la fabbrica il domani!
Il salario ogni mese,
agosto in ferie, il frigo
a rate e, forse, anche l’auto.

Cerco il sorriso dei miei figli.
Adesso sono grandi,
incrocio i loro sguardi
e non so se ho fatto il meglio.

Ma ho vissuto sognando
l’odore della terra,
il canto del gallo
e il silenzio della sera.

05.09.2011


Blu infinito

Volume

 

Calabria - Amantea, panorama notturno
Calabria - Amantea, panorama notturno

Fendere l’infinito
e sciogliermi
nella luce blu.

Scavalcare l’orizzonte
e rotolare
sul gelo dell’oblio.

Vagare felice
col mio destriero
tra stelle e destini.

Scavare la terra e nutrirmi
di pensieri spezzati,
sospiri mancati.

Giocare, ogni istante,
tra le vibrazioni
dell’anima mia.

Guardare dentro
e stordirmi col rosso
del mio cuore.

Fanciulli e Miti prendono
la mia mano.
Ora sento il calore della madre
che mancava.
Perché vita, così terribile,
così meravigliosa?

22.06.2011


La trama del mare

Volume

 

Costa d'Amalfi - Il mare da Raito
Costa d'Amalfi - Il mare da Raito

Anima antica e vivace,
mitiga soave i marosi
e tutto rinasce bello
e improvviso.

Sprazzi di luce amica
seducono la scena,
scavando rughe
di bontà infinita.

Radiosi petali di seta
e ritmi gentili a miniare
riflessi eterni, universali.

Caleidoscopio che natura
tace e crepuscoli appassionati
di rubiconda malinconia.

Gioia di un sorriso pregno
di gemme e fiori azzurri,
profumo di candido sale
sciolto tra il blu dell’acqua
e il rosso del mio cuore.

12.06.2011


Il bacio

Volume

 

Cilento - Stormo di uccelli
Cilento - Stormo di uccelli

Cerco il sapore di te, della tua pelle,
ambra che solo nei sogni conosco.
Dalla bocca soffi caldi, parole che non sento,
armoniosa sinfonia.

L’odore mi scalda. Spilli di emozione
danzano sul rosso delle mie vene.
Libellule gioiose profumano l’aria
invitando le mie labbra alle tue.

Un sorriso di luce accende l’anima mia
e la candida luna ti veste raggiante.
Le stelle stasera brillano solo per noi.
L’universo è felice, appagato.

Ruscello d’amore inonda il mio corpo,
i miei occhi sfiorano i tuoi,
la mia bocca si nutre di te.

Perché soave tempesta dovrai finire?

05.06.2011


Fukushima, il sonno della ragione...

Volume

 

O Dio della modernità,
che tutto crei
e tutto struggi, ascolta
il nobile urlo dei semplici.

Una bellezza effimera
e malsana ha sterminato
i nostri sogni fatti di luce
e tenebre senza spavento.

Noi tutti dal ventre
terra avevamo il respiro
e l’utero accarezzava
la vita e il frutto dei campi.

Invece del bello e del sano,
scorgo, di fronte, un mostro
vorace, sordo e cieco
che vanifica i sensi tutti.

Ma lo sguardo è all’orizzonte,
munifica ribellione
di soffocate menti a spensare
ragione e lucida redenzione.

10.04.2011


Incantesimo d'estate

Volume

 

Infiniti granelli
spalmati dal vento,
lucenti come punte
di stelle nella tersa
notte d’agosto.

Seguo tracce e piccole dune,
come a cercare un varco
dove saziare la smisurata
fantasia del fanciullo che
ancora mi scalda il cuore.

Scorgo accenni di vita,
essenze che animano
una vivace ribalta
protesa a narrare
lo strano gioco della vita.

L’alito di una brezza,
il sorriso di un bambino,
l’ansia di una madre,
soavi soffi sul candore
dell’amico gabbiano.

Come la pallida luna
attrae e respinge i flutti
del mare, così lievi vocii
e tempeste impetuose
donano perenne vita ai sassi.

A me resta l’affanno
e l’eterno peregrinare,
in ogni tempo e in ogni luogo,
tra antichi sogni
e moderne illusioni.

28.03.2011


Il ristorante sgarrupato

Volume

 

Costa d'Amalfi - Rudere del ristorante "La Pergola"
Costa d'Amalfi - Rudere del ristorante "La Pergola"

Parigi bruciava lontana,
e delle grida alla Sorbona
a noi, forse, giungeva l’eco.
Il decennio si spegneva
e niente era più come prima.

L’adolescenza svaniva
dando inizio ai migliori anni.
Qualcuno dice: ne sono
trascorsi appena quaranta.

Al lavoro per sei giorni

e il sabato sera
tutti alla Divina Costiera,
una pizza per ognuno
e una birra di Peroni.


“La Pergola” il suo nome,
era già tutto un dire.
Adesso scorgo un rudere,
lamiere accartocciate
e mura sgarrupate.


Mi dicono che è così

da tanti anni.
L’insegna è rimasta
e la memoria pure.

18.03.2011


Tutti al lido

Volume

 

Cilento - Palinuro, sdraio al lido
Cilento - Palinuro, sdraio al lido

Al mare presto

di buon mattino,

scalzo sulla sabbia

e pensieri vagabondi.


Cammino solo

e forse tanto.

Adoro la costa alta,

i candidi gabbiani,

e i piccoli scogli

dove l’onda con garbo

si frammenta e schiuma.


Vedo la roccia come

un altare e non resisto

a una piccola preghiera.


E’ trascorso il tempo,

sto tornando,

il sole è già alto

e la spiaggia si colora.

Gli ombrelloni aperti

e le sdraio pure.


Le signore iniziano il rito:

la crema, il sole, i bambini,

le chiacchiere e le risate.

I signori amano il gioco:

le bocce, le carte, il calcio balilla

e, qualche volta, non solo quello.


Ahimè, guardo intorno,

cerco ma non trovo

la pace che regnava.

08.03.2011


La luce, lo spazio e il tempo

Volume

 

Costa d'Amalfi - Albori, il borgo
Costa d'Amalfi - Albori, il borgo

Fratello Universo,
testimone del tempo
e della luce, impietosi
fendenti della vita tutta.

A Te urlo la mia angoscia
di uomo errante e disperato.
Atomi, elettroni, protoni
ebbene è questa la materia
che compone Te e la mente mia.

Enorme è il frastuono
se tento di capire,
mi devasta un vuoto
che colma solo la pazzia.

Ma della vita ho fatto ordine,
nessuna verità è la pura verità
ed a ognuno rimane il gioco
della propria verità.

20.02.2011


La guerra e l'amore

Volume

 

Spagna - Palazzo reale di Olite
Spagna - Palazzo reale di Olite

Giunse sfinito al rosso maniero
solo con lui il fidato scudiero,
uno stormo di uccelli s’era levato
il luogo era ameno ed agognato.

Tanto tempo era trascorso
e della guerra subìto il corso,
fu accolto da giullari adulatori,
giocolieri e menestrelli sognatori.

Baciato da cortigiani e vassalli
giurarono feste, banchetti e balli,
cercava l’adorata principessa
che della sua vita era la badessa.

E invece il principe innamorato
trovò il Re suocero dissennato,
“dov’è la mia adorata donzella?” chiese,
“non è tra queste mura” gli rispose,

“Il conflitto lontano è stato un male,
la noia e l’assenza è stata tale.
Ha trovato la gioia di un nuovo amore
io ho perso la guerra e tu pure l’onore”.

10.02.2011


Bouganville svelata

Volume

 

Cava de' Tirreni - Villa Comunale
Cava de' Tirreni - Villa Comunale

Uno scialle vermiglio

intriso di luce fatata,

la stessa di un’alba

lasciva sul mare.

 

Come una stola

sul verde paltò

che accarezza e si

lascia accarezzare.

Assieme declamano

bellezza e armonia.

 

Accanto sguardi assenti

incrociano passi veloci

e l’ignaro passante

smarrisce il magico incanto.

02.02.2011


La vendemmia

Volume

 

Spagna - Vigneto a Olite
Spagna - Vigneto a Olite

Nei filari allegri e ordinati,
non mancano i canti,
e si gustano gli assaggi.

I chicchi zuccherini
e i profumi inebrianti,
con garbo sfiorano
la lieta compagnìa.


Amicizie nascenti,

fanciulli chiassosi,
e storielle brillanti
carezzano il tempo
che giammai
trascorrerebbe.


Il vignaiolo furbamente

esorta a cantare.
Pensa: chi canta
non può mangiare.

E quando cala la sera
si aprono larghi vuoti.

A tavola!

Propone il vignaiolo
offrendo il vino
serbato all’occasione.

E tutti assieme,
scordando la fatica,
si brinda all’amicizia
ed alla vigna antica.

Cosa noi saremmo

senza un bicchier di vino?

24.01.2011


Al pascolo

Volume

 

Cilento - Al pascolo
Cilento - Al pascolo

La brina sotto i piedi e l’alba alle spalle.
Miraggio di cieli, pascoli e fonti
a nutrimento dell’anima errante.

Ombre silenziose di ulivi immortali

scivolano lentamente sul gregge sparso,
preso a sfogliare prati rigogliosi.

E il tintinnio delle campane, di tanto

in tanto, fa eco con il guair del cane.
Il vivace scroscio della fontana
ben s’accorda con il vibrare
di pensieri sfuggenti e vagabondi.

Il giorno è stato lungo

e il crepuscolo tanto atteso
illumina il cammino verso casa.

02.01.2011


L'arcobaleno

Volume

 

Calabria - Amantea, arcobaleno
Calabria - Amantea, arcobaleno

Misteriose e vivaci,
le perline trasparenti
esalavano l’azzurro.

Arancio, giallo e verde

queste semplici parole
schiudevano il mistico
candore delle labbra.

Il perenne fanciullo

aspettava invano il soffio
della madre ed il calore
della sua mano.

Fu così che comprese

il diniego della ragione
e la gioia dell’incanto.

20.12.2010


Calabria

Volume

 

Calabria - Ponte ferroviario
Calabria - Ponte ferroviario

Sfrecciando verso Scilla,
davanti due lance lucenti
eternamente equidistanti,
a scandire un tempo
che non passa mai.

A manca antiche asperità verdi

e moderno cemento bianco.
A dritta una moltitudine azzurra,
sempre generosa e benevola.

E' dietro l’immenso fardello:

una storia avara e perniciosa;
un cuore nobile ma poco accorto...


09.12.2010


Nannina

Volume

 

Cilento - Nannina per i campi
Cilento - Nannina per i campi

Ho visto inaridire la pelle
sui lunghi solchi
scavati dal sudore.

Ho visto scarpe affondare

nelle zolle inzuppate
e, invano, sperare nella
letizia del domani.

Ho visto l’avvenenza appassire

e la fatica della saggezza svelarsi.

Ho visto speranza nelle aurore

e malinconia nei crepuscoli.

Ho visto inattesi stormi

di rondini carezzare
i miei desideri.

Ho visto sogni svanire

e ritrovarli come
germogli felici.

Ho visto i volti dei miei figli:

paiono boccioli di felicità.

01.12.2010


Livelli di profondità

Volume

 

Calabria - Amantea, spiaggia
Calabria - Amantea, spiaggia

Un palcoscenico con splendidi
piani, tutti a narrare
l'amore per la vita,
la vita per l'amore.

Una scala verso il cielo a cercare

fresca pioggia e placare
perenne sete d'amore.

Un pattino vermiglio e solitario

con la prua ansiosa di
carezzare onde.

Ombrelloni appassiti e spenti

in attesa di allegri bagnanti.

Un esile tratto di costa

sottomessa ad un mare
poco indulgente.

E, infine, un cielo azzurro

a narrarci la bellezza che
nascondiamo dentro.

19.11.2010


Metro

Volume

 

Spagna - Metropolitana di Madrid
Spagna - Metropolitana di Madrid

Letture distratte,
luci assillanti
e frastuono di ferraglia.

Sguardi assenti,

passi spediti
e profumo di lavanda.

Visi taciturni,

cartelloni colorati
e pensieri in libertà.

Vagone per vagone,

fermata per fermata
e lo spazio consumato.

Scale senza fine,

uscite guadagnate
e il cielo conquistato.

10.11.2010


Pedro

Volume

 

Spagna - Pamplona, Pedro al bar
Spagna - Pamplona, Pedro al bar

E' la luce che inebriando

la guancia, racconta i tuoi anni.

Essa narra di mani indurite,

ideali mai sopiti e di un cuore

smisurato e palpitante.


Vistose rughe osteggiano

un mondo nuovo

che fatichi a capire.


Le tue novelle, che tanto

incantavano col profumo

di albe e tramonti,

di violini e melodie,

di palpiti e sospiri,

non le ama più nessuno.


Oramai gli occhi patiscono

il pianto senza lacrime

e al bar c’è sempre chi tenta

di rubare le tue pene.


Non ascolti e non ti

abbandona mai il cospetto

degli amici più cari:

una cicca arrotolata

ed un goccio di vino rosso.

29.10.2010


Blu notte

Volume

 

Spagna - San Sebastian, Palazzo della cultura
Spagna - San Sebastian, Palazzo della cultura

Ignote melodie blu
accarezzano il cielo
che il quotidiano viaggio
si appresta a rinnovare.

Corte ombre rincorrono

placidi flutti e
asfalto non più nero
per ritornare, lentamente,
dove non sono mai partite.

In alto, a me di fronte,

scorgo l’universo che
si apre alla meraviglia.
Esso bacia e, docilmente,
si lascia baciare.

23.10.2010


La girandola

Volume

 

Calabria - Balcone a Fiumefreddo Bruzio
Calabria - Balcone a Fiumefreddo Bruzio

E’ il vento o il soffio di un
bambino che ti fa vivere
e respirare roteando?

Il mistero ruba l’arcobaleno

alle tue ali ritornando la scia
di una cometa luminosa.

Teneri occhi incantati, invano,

bramano il tuo segreto.
E tu giri, giri ostinata e vigorosa,
carezzando il profumo
dei fiori e il vociare del cortile.

Solo alla fine,

quando esile sarà il soffio
e tu stanca sarai,
donerai all’amico fanciullo
il dolce sapore della verità.

17.10.2010


Un petalo d'amore

Volume

 

Cilento - Palinuro
Cilento - Palinuro

La luce conquista
la scena

tempestandola
di preziose gemme.


Sul loro bagliore
fluttua
un gioioso
petalo d'amore

e l'onda
vivacemente

raggiunge
la sua fine.


In fondo,
un cielo gaio
e benevolo

protegge
questo miracolo
di passione.


26.09.2010


La casa della luce

Volume

 

Spagna - Madrid, Buen Retiro
Spagna - Madrid, Buen Retiro

Spentosi il ritmo
degli alberi, apparve
un radioso scorcio.

Finestre velate e balconi ostili,
schiudendosi, donavano
sacra ospitalità.

Lucenti atomi di niente
galleggiavano in stanze
pervase d’antica pace.

Un ruscello di bagliori
inondò la fantasia
degli eterni fanciulli,
rei di bramare
curiosità mai sopite.

20.09.2010


Tirannia

Volume

 

Roma - Quartiere Monti, terrazza di Salvatore e Roberta
Roma - Quartiere Monti, terrazza di Salvatore e Roberta

...lacrime mai pensate
a cercare un solco
per bagnare guance di chi,
in gabbia, sente ma non può.
Aliti soffocanti a spensare
ipocrisia e sofferenze.
Salvezza irraggiungibile
di una corsa senza fine...

 

 

 

 

 

 

 

 


14.09.2010


Erotic Butterflies

Volume

 

Calabria - Fiumefreddo Bruzio, farfalle in amore
Calabria - Fiumefreddo Bruzio, farfalle in amore

…manovrando il veliero dell'amore,
con petali sparsi e sospiri sincroni.
Esausti e felici, senza identità,
eravamo persi in un impeto
pregno di soave fatica.

Arrivò, atteso e appassionato, l'abbandono.

Distesi, lo sguardo verso l'alto,
raccontavo di colorati sogni,
cieli immensi e terre mai calpestate.
E furono le tue labbra a sfiorarmi,
illuminando il mio cammino, la tua speranza...

 

 

 


10.09.2010


Un pesce fuor d'acqua...

Volume

 

Calabria - Lungomare di Amantea
Calabria - Lungomare di Amantea

...un'acqua limpidissima con la crespa,

stranamente, delicata e tanto sfumata.

L'azzurro è quello di un giorno lontano

e mai dimenticato.

Il pesce fuoriuscito davanti a tanta beltà

tutta se la godeva...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

08.09.2010


Il trono del bagnino

Volume

 

Calabria - Amantea, la torretta del Tyrrenian...
Calabria - Amantea, la torretta del Tyrrenian...

...l'azzurro dell'orizzonte,

i candidi batuffoli
e l'ovattato volteggiar degli uccelli
a carezzar la voglia di giochi mai fatti,
la salsedine punge le membra tutte

e mi fa assurgere ad un trono

che mai sarà mio...

 

 

 

 

 

 

 

 

02.09.2010


Pendant

Volume

 

Calabria - Spiaggia di Amantea
Calabria - Spiaggia di Amantea

...o Donna regina del mistero,
albergano in te alea, beltà
e sobria sensualità.
Delicato e possente
il tuo soffio sulla vita,
ma l'insidia dell'eccesso
non sempre a manovrar  riesci...

 

 

 

 

 

 

 

 

28.07.2010


L'assenza

Volume

 

Calabria - Spiaggia di Amantea
Calabria - Spiaggia di Amantea

...il tempo passa
e la luce che

abbiamo dentro
riaffiora per

carezzare,
amorevolmente,

il misterioso buio
dell'assenza...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

22.07.2010


Toledo all'imbrunire

Volume

 

Spagna - Centro storico di Toledo
Spagna - Centro storico di Toledo

...un giorno in più ho vissuto,
uno in meno verso l'oblio.
E le silenziose ombre
ritornano a essere vive.
E del nuovo giorno
torna la speranza...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

01.07.2010


Orizzonte

Volume

 

Cilento - Acciaroli
Cilento - Acciaroli

...lo sguardo si posò sull'orizzonte,
sulla linea che pareva
minuziosamente orizzontale.
Ma una graziosa lampada,
gelosa e capricciosa, 
tutta s'illuminò
catturando la mia simpatia...

 

 

 

 

 

 

 

 

06.06.2010